Giornata della Memoria: “Memoria e Musica” in concerto

Nella serata di domani, martedì 24 gennaio 2023, alle ore 18:00 il Museo Diffuso della Resistenza ospiterà negli spazi dei Palazzi Juvarriani del Polo del ‘900 il concerto “Memoria e Musica”, come anteprima delle attività volte a celebrare la Giornata della Memoria 2023, che si terrà come tutti gli anni il 27 gennaio.
Le composizioni, scelte dalle esecutrici, sono ispirate all’esperienza della guerra, della persecuzione e della deportazione e rappresentano una selezione tra le opere di alcuni compositori che, a diverso titolo, non si sono adeguati alle istanze di omologazione del Regime Nazional Socialista. Questi nello specifico i brani che verranno eseguiti:

  • Sonatina op.205 di Mario Castelnuovo-Tedesco, autore ebreo originario di Firenze, le cui opere furono messe al bando dalle leggi razziali del regime fascista e costretto ad emigrare a New York nel 1939;
  • Sonata Quarta di Franco Margola, compositore di Brescia deportato dai tedeschi in Austria nel 1944;
  • Danze popolari rumene di Bela Bartòk, che si oppose fortemente al regime nazista e fu costretto a fuggire negli USA. La sua musica venne definita “degenerata” e quindi proibita; Entr’acte di Jacques Ibert: nel 1940 il governo di Vichy proibì la sua musica e il compositore visse in esilio per quattro anni, prima ad Antibes poi in Svizzera;
  • Berceuse et Sérénade di Eugène Bozza, che continuò ad operare come compositore, ma dovette tenere un basso profilo, senza esporsi troppo;
  • Sonata di Jean Francaix, le cui opere sono frutto del periodo dell’invasione tedesca in Francia.

L’evento è gratuito fino ad esaurimento posti ed è possibile richiedere ulteriori informazioni al numero 011 0883200 o alla email reception@polodel900.it.

Edoardo Valle