Djokovic trionfa alle ATP Finals, Torino bisserà?

Si sono concluse nella serata di ieri le Nitto ATP Finals ospitate a Torino con la vittoria dell’ormai leggendario tennista serbo Novak Djokovic, che, dopo aver sconfitto Caspar Ruud in finale, ha potuto mettere le mani su un ricco montepremi di oltre 4,7 milioni di euro oltre che sull’ambito trofeo.
L’evento è stato un successo su pressoché ogni fronte possibile: tanti turisti ed un’eccellente organizzazione delle attività principali e collaterali sono stati senz’altro i punti di forza, decisamente meno bene invece la questione mezzi pubblici, problema sfortunatamente non nuovo per i torinesi, e, a voler trovare il pelo nell’uovo, un po’ cari i biglietti per gli allenamenti.
Questo il commento a riguardo del primo cittadino, Stefano Lo Russo:

“I numeri parlano da soli: questa è stata una grandissima edizione che acceso nuovamente i riflettori sulla città. Una sfida a cui la Città si è fatta trovare pronta. Per noi è stato un grande evento, perfetto dal punto di vista organizzativo, della visibilità nel mondo e della partecipazione. È stato un evento diffuso in tutta la città e questa è esattamente l’impostazione che avevamo in testa e che abbiamo realizzato. Le cose che possono essere migliorate le miglioreremo“. 

Ma non è stato solo il sindaco ad esprimere la sua soddisfazione per la buona riuscita del torneo, infatti anche dal governo e dal general manager di Nitto sono arrivati i complimenti alla città ed ai suoi funzionari per lo spettacolo di grande tennis che è stato possibile regalare ai cittadini di tutto il mondo. Proprio tutte queste congratulazioni fanno presagire un possibile nuova candidatura per Torino che punta ad entrare in lizza per le edizioni 2026 – 2030 di questa storica kermesse. A riguardo si è brevemente espresso l’assessore regionale allo sport, Fabrizio Ricca:

Sono convinto che il Piemonte, regione europea dello Sport, sia il luogo giusto per ospitare nuovamente le Finals anche dopo 2025. Abbiamo lavorato duramente e il nostro territorio ha dimostrato di essere sempre più la casa del tennis internazionale. Vogliamo inoltre lavorare perché questo diventi un evento Green a impatto zero“.

Con il 75% di biglietti venduti al di fuori del Piemonte dunque l’evento ha messo in vetrina Torino sotto ogni punto di vista: ora, in attesa di altri eventi di questa portata, bisognerà raccogliere i frutti di questo prezioso lavoro di sponsorizzazione della bellezza della nostra città.

Davide Cuneo