Divali, la festa delle luci indiana torna a Torino

Arriva questo weekend, il 22 e 23 ottobre 2022, Divali, la festa delle luci, dopo la pausa dovuta alla pandemia. La manifestazione, che si svolge per la prima volta negli spazi del CAP 10100, è un modo per scoprire e conoscere un’altra cultura, la sua storia e le sue tradizioni in uno dei suoi momenti di festa più importanti.
La parola “divali” deriva dal sanscrito “deepavali” ed è costituita da due parole: deepa che significa “luce” e avali, ovvero “riga”, letteralmente quindi significa una “fila di luci”. Effettivamente è proprio l’illuminazione a costituire l’attrazione principale di questa festa tradizionale indiana. Da qui il nome “Festa delle Luci” per la pratica comune di accendere diyas di piccole dimensioni (lampade ad olio) all’interno e all’esterno di tutte le case. “Divali” rappresenta per gli indiani la vittoria delle tenebre sul buio, del bene sul male, tema che trova echi anche in tradizioni e simboli della cultura piemontese nel periodo autunnale.
Tanti eventi in programma tra danze, conferenze e financo una cerimonia sul Po.
Ecco tutti gli eventi nel dettaglio:

Sabato 22 Ottobre 2022
M.A.O (Museo Arte Orientale)

 

  • ore 11:00 Divinità e miti, l’Induismo nelle collezioni del MAO.
    Visita guidata alla galleria dedicata all’Asia Meridionale e Sud Est Asiatico a cura del professore Alberto Pelissero
  • ore 16:00 Attività per famiglie. L’India tra sculture e polveri colorate.
    Realizzazione lavori ispirati ai rangoli, tradizionali disegni variopinti che, in occasione di festività e cerimonie, si realizzano sul pavimento, con polveri e diversi materiali. Costo: bambini € 7; adulti ingresso ridotto alle collezioni € 8 (gratuito con Abbonamento Musei). Prenotazione obbligatoria t. 011.4436927/8 oppure maodidattica@fondazionetorinomusei.it

Domenica 23 Ottobre 2022
TEATRO “CAP10100” corso Moncalieri 18, Torino
Prenotazione consigliata, offerta gradita.

  • ore 10:00 Lezione di yoga (Centro Daiva Jyoti)
  • ore 11:00 Proiezione video Ramayana
  • ore 12:00 Storyteller (“come Ganesh ottenne la sua testa di elefante” racconta Layacittam, Laura Ballesio, cantastorie)
  • ore 14:00 Nozioni di Ayurveda, pratica di automassaggio (associazione Ayurveda e Daiva Jyoti)
  • ore 15:00 Laboratorio Danza Indiana
  • ore 16:00 Conferenza Ayurveda (Dinacharya, Dott.ssa Rita Bordon)
  • ore 17:00 Saluto di benvenuto alla presenza delle autorità istituzionali e religiose.
  • ore 17:30 Celebrazione della Puja Induista a cura dell’Unione Induista Italiana
  • ore 18:00 Cerimonia dell’Arthi sul Po
  • ore 20:00 Concerto di Musica Classica Indiana: Riccardo Di Gianni (sitar) e Franco Rivoira (tabla)
  • ore 20:15 Concerto afro-indian fusion a cura del trio M.E.T.E. (Ludovico d’Apollo-contrabbasso, Riccardo Di Gianni-sitar, Elias Farina-tamburi africani)
  • ore 20:30 Danza classica indiana tradizionale (Talavidya Atmananda e Krishna Bhattachari)
  • ore 21:00 Danza Bollywood (Negma Dance Group)

Durante tutta la giornata stand espositivi e gastronomici.