Arte a 33 giri: la mostra sul vinile d’artista a Torino

A partire da domani, venerdì 15 aprile, apre presso lo Spazio Musa, sito a Torino in via della Consolata 11/E, una mostra dedicata ale copertine dei vinili che hanno fatto la storia.
Iconica in questo senso è la celeberrima copertina realizzata nel 1967 da Andy Wharol per i Velvet Underground che si può dire abbia dato inizio al filone delle Art Cover all’insaputa di artista e committente.
Ed ecco quindi che questa mostra si dedica a questo particolare filone artistico partendo dalle copertine di artisti Jazz e di musica classica che similmente si erano rivolti ad artisti per superare le solenni copertine che regnavano incontrastate in precedenza.
Saranno esposte ben 150 copertine tra le più importanti di XX e XXI secolo accompagnate dai testi dei curatori, tra cui spicca il noto Red Ronnie, conduttore televisivo ed esperto di musica. Così si è espresso quest’ultimo in un intervista rilasciata a Torino Today:

“Si sta tornando al vinile perché è magia. Ti porta a scoprire brani che non conosci perché già con il cd quando c’era un brano che all’inizio non ti piaceva molto passavi oltre, magari ascoltandolo avresti scoperto che era molto bello. Il vinile ti porta al fatto che metta la puntina, è un rito. La musica è un rito e il vinile ti riporta a considerare la musica come rito magico. Ci sono copertine fantastiche di un’era in cui era veramente arte a 33 giri. Io ho comprato molti dischi solo per la copertina, anche perché all’epoca non c’erano le informazioni che ci sono oggi, non sapevi niente. Ti relazionavi con l’addetto nel negozio di dischi o guardavi la copertina.”

La mostra sarà aperta al pubblico da martedì al venerdì e domenica dalle 10:30 alle 20:00, il sabato dalle 11:00 alle 21:00. L’ingresso sarà di 10€ prezzo intero e 7€ prezzo ridotto.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni potete contattare la mail: spaziomusa.welcome@gmail.com

Davide Cuneo