Air – Come il sole la sfera, alla galleria Davide Paludetto

Ha avuto inizio intorno alla fine del mese di maggio e proseguirà sino alla fine di giugno la mostra di IDEM Studio ‘Air- Come il sole la sfera’ a cura di Fabio Vito Lacertosa, visibile presso la Galleria Davide Paludetto. Questa la presentazione ad opera del suo curatore:

Un’imponente opera di ricostruzione scenica nell’area espositiva in via Artisti 10 ricrea una sorta di paesaggio au reverse, una solenne foresta di frammenti di pittura, dove spalti, quinte e palco sono sospesi e senza ruolo, in un presente continuo che non rivela alcun moto apparente. Il desiderio istintivo di comprendere la sorgente da cui questo tutto pare irradiarsi pone lo spettatore di fronte al senso stesso del titolo e ad una rappresentazione dello spazio che non può essere misurata. Sfera senza inizio e senza fine, oggetto che ‘non può cadere’, senza capo né peso, ridefinizione acefala e polimorfa del significato di corpo celeste come motore di inferenze. “Nel moto che va dalla frammentazione al corpus si rivelano le differenze tra le superfici che chiarificano e gli accumuli che – per definizione – nascondono, coprono e generano” (cit. Pittura Ambiente I, 2021). Nella dialettica costante tra pubblico e privato, colossale ed intimo, che attraversa tutti i lavori di Idem Studio, e in particolare quelli della serie AIR, Come il sole la sfera si assume il compito di parlare al singolo individuo con un linguaggio che si confronta apertamente con la dimensione del monumento e diventa politico senza desiderarlo apertamente. Esperienza ravvicinata, singolare e strettamente personale: l’unica possibile. Una forza generatrice interna spinge i frammenti dei suoi raggi lontano, a sedimentare dune, fughe, frammenti – ‘coriandoli’ – espressioni di superficie sempre differente e visione periferica generata da sottotesti intricati, magnetici, invisibili. Catalogo confidenziale di variazioni sul tema e campo aperto dove i segni ambiscono a non significare nulla, in una tensione a scrollarsi di dosso le catene analogiche, ovviamente senza successo. Ma a giudicare dai commenti – ‘pare un campo di grano’ – che sta ricevendo la recente foto che gira da qualche giorno sul web, non ci riesce neanche il Sole.

La galleria è aperta dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 19:00 e la domenica dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 19:00. Ulteriori informazioni ed aggiornamenti sulla pagina Facebook della Galleria.

Edoardo Valle