A Torino la decima edizione di Forum Acusticum

Di recente la città di Torino si è aggiudicata il 10th Forum Acusticum, un convegno internazionale che riunisce più di 600 ricercatori e professionisti, esperti in acustica e in altre discipline collegate allo studio del suono, dal’11 al 15 settembre 2023 presso il Politecnico di Torino.
La candidatura è arrivata grazie al lavoro di Arianna Astolfi, professoressa del Dipartimento Energia del Politecnico di Torino e Chair del Congresso, con il supporto di Turismo Torino e Provincia Convention Bureau. Di grande aiuto per portare alla selezione di questa città è stato il pacchetto di incentivi economici “Torino per i tuoi eventi”, un’iniziativa dell’ATL torinese per attrarre congressi in città, sostenuta dalla Camera di commercio di Torino. Si stimano ricadute economiche dirette sul territorio per ben 800mila euro.
Così ha commentato Marcella Gaspardone, Manager Turismo Torino e Provincia:

“La nostra città, che proprio in questi giorni sta ospitando tantissimi eventi dall’l’Eurovision Song Contest 2022, al Salone Internazionale del Libro, alla Riunione dei Ministri degli esteri membri del Consiglio d’Europa, alla Convention di Magia Masters of Magic, alla Finale di Champions League femminile e la Tappa del Giro d’Italia, sta ponendo le basi per un 2023 altrettanto ricco di eventi frutto di un lungo lavoro di candidature che abbiamo condotto negli anni.”

Invece queste sono stare le parole di Arianna Astolfi:

“Siamo orgogliosi di ospitare questo importante evento a Torino nel 2023. Torino diventerà la capitale europea dell’acustica e i più importanti avanzamenti nella ricerca saranno condivisi fra delegati provenienti da tutto il mondo. Sarà anche l’occasione per fare incontrare le aziende con i giovani acustici tramite la scuola estiva e le sessioni di mentoring, cioè colloqui fra soggetti con più esperienza (mentor) e con meno esperienza (mentee). Le tematiche spazieranno dal rumore delle infrastrutture, all’acustica dei teatri, all’acustica fisica e medica, all’aerospazio. Le visite tecniche saranno l’occasione per fare conoscere al mondo le eccellenze del nostro territorio. L’ambizione è inoltre quella di organizzare il primo convegno green a Torino, che consideri e promuova gli aspetti della sostenibilità a tutto tondo, dai trasporti, al cibo, ai pernottamenti, alla gestione dei consumi.”

Edoardo Valle